La psicoterapia è un metodo di cura finalizzato ad aiutare le persone di ogni età che vivono disagi psicologici di diversa natura.

La terapia avviene in un contesto di ascolto protetto, nel quale lo psicoterapeuta attraverso la parola ed una interazione significativa aiuta il paziente a comprendere e gestire le problematiche che sta attraversando.

La psicoterapia psicoanalitica si caratterizza per l’importanza data alle dinamiche inconsce correlate al problema manifesto e considera l’insorgere del disagio in relazione alla soggettività della persona. La psicoanalisi si fonda sull’idea che gli aspetti inconsci esercitano un’influenza significativa sulle proprie scelte, su quello si prova e si desidera. La consapevolezza delle motivazioni profonde sottese al disagio può aiutare la persona a superare i sintomi ed aprirsi alle esperienze in maniera più funzionale.

Lo psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico aiuta l’individuo a rielaborare la funzionalità delle modalità relazionali storiche che lo rendono vulnerabile ad un certo tipo di disagio, osservando i segnali di cambiamento che emergono nel “qui e ora” del processo terapeutico. Egli sostiene il paziente nella esplorazione di vissuti, pensieri, desideri, sogni e comportamenti che caratterizzano la sua esperienza.

Attraverso la psicoterapia è possibile confrontarsi con la propria storia personale e familiare, stabilendo dei collegamenti tra la vita attuale e la storia passata, e trovando dei nessi con la propria esperienza sintomatica. La consapevolezza maturata attraverso il percorso terapeutico costituisce il bagaglio attraverso il quale l’individuo può riconoscere i propri segnali di disagio e trovare le risorse per superare i periodi di crisi.

La psicoterapia psicoanalitica va quindi oltre il superamento dei sintomi, offrendo alla persona la possibilità di accrescere il senso di libertà personale e far fronte alle difficoltà della vita. Gli obiettivi del trattamento sono in relazione agli obiettivi del paziente, sia consci che inconsci. Il percorso terapeutico non è quindi standardizzabile ma “su misura”, in relazione alla specificità di quella persona ed all’interazione che si sviluppa con lo psicoterapeuta. Attualmente la psicoterapia psicoanalitica nel suo versante relazionale dà una maggiore importanza alla interazione tra psicoterapeuta e paziente e al processo di co-costruzione dei significati che emergono nella relazione. Lo psicoterapeuta non viene più concepito come uno schermo neutro, ma coinvolto in modo autentico e partecipato nel sostenere il paziente nel processo di elaborazione. La psicoterapia psicoanalitica contemporanea concepisce il processo terapeutico come l’interazione di due soggettività che collaborano insieme per il benessere del paziente. Gli esiti di una psicoterapia sono quindi in relazione sia alla specificità della persona, sia al processo che si sviluppa tra quel paziente e quel terapeuta.

Vieni a trovarci nella nostra sede di Roma, zona Laurentina, un nostro psicoterapeuta saprà aiutarti attraverso uno spazio di consulenza psicologica.