La supervisione clinica è rivolta ad équipe e professionisti del privato sociale, associazioni e cooperative che operano nel campo della salute mentale e del disagio psichico.

Gli incontri verranno condotti da uno o due psicoterapeuti con cadenza mensile. La supervisione può essere di supporto agli operatori nello svolgimento dell’attività clinica, nella progettazione e conduzione di un intervento di cura e nel ristrutturare modalità di intervento condivise. L’intervento è centrato sulle situazioni problematiche vissute nel rapporto con l’utenza, con l’intento di comprenderne meglio le difficoltà di relazione. I partecipanti verranno aiutati ad elaborare le dinamiche con i pazienti, al fine di sostenere le potenzialità e le competenze soggettive degli operatori “nel” e “attraverso” il gruppo. Nella supervisione verrà analizzato il processo in atto nel gruppo, per aiutare l’équipe a comprendere meglio il proprio funzionamento a livello profondo. Gli incontri sono caratterizzati da una discussione sul materiale clinico al fine di affrontare le problematiche e i bisogni correlati al caso presentato. Il percorso narrativo che si sviluppa in relazione al caso è funzionale a trovare nessi, connessioni, intrecci, possibili sequenze esplicative, e rappresentarsi la propria storia col paziente secondo vertici diversi.