DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO

Nel disturbo ossessivo compulsivo (DOC), la persona presenta una serie di sintomi come ossessioni e/o compulsioni. Le ossessioni sono pensieri, immagini o desideri intrusivi e ricorrenti vissuti come indesiderati, che irrompono nella mente, creando disagio e ansia consistenti. I contenuti delle ossessioni possono essere di vario tipo: i temi più frequenti sono la pulizia, l’ordine/simmetria, proibizioni e l’aggressività. Il soggetto ad esempio può avere una esagerata preoccupazione per l’igiene e vivere il timore della contaminazione, o possono irrompere nella sua mente immagini a contenuto aggressivo e violento.

disturbo ossessivo-compulsivoLe compulsioni sono invece dei comportamenti messi in atto per  sopprimere pensieri ossessivi e ridurne il disagio. L’azione ripetitiva che caratterizza la compulsione, come ad esempio il rituali di lavaggio, serve per annullare pensieri ricorsivi, tuttavia l’azione non è collegata in modo realistico ai timori sperimentati.

Nel disturbo le ossessioni sono frequentemente presenti nella mente della persona e le compulsioni occupano molto tempo nella sua vita quotidiana, causando disagio significativo e una difficoltà in ambito sociale e lavorativo. Questo permette di distinguere il disturbo da occasionali pensieri intrusivi o comportamenti ripetitivi presenti in molte persone. Questi sintomi possono essere molto invalidanti per l’individuo che può avere difficoltà a gestire la vita di tutti i giorni e avere la sensazione di essere strano o diverso. Ci si può sentire in colpa per i propri pensieri e provare disagio e vergogna nella relazione con gli altri, o vivere in un costante stato di ansia e nel timore di perdere il controllo verso le proprie ossessioni e compulsioni.

Da un punto di vista psicodinamico, il disturbo rappresenta attraverso i sintomi, dei conflitti che la persona fa fatica ad elaborare. Spesso questi hanno ha che fare con il timore di perdere il controllo su emozioni indesiderate come rabbia, desideri sessuali o vergogna. La persona potrebbe sentirsi inconsciamente colpevole se prova sentimenti egoisti e ostili, o impulsi sessuali. Questi timori non elaborati, si trasformano nelle idee ed immagini ossessive, che la persona vorrebbe eliminare attraverso delle compulsioni, per non sentirsi in colpa.

Insieme al Disturbo ossessivo compulsivo troviamo altri disturbi correlati, accomunati dalla presenza di pensieri ossessivi e/o comportamenti ripetitivi e compulsivi.

DISTURBO DI DISMORFISMO CORPOREO

Le persone che soffrono di Dismorfismo Corporeo sono costantemente preoccupati per i propri difetti ed imperfezioni fisiche da loro percepiti come tali, che però non sono osservabili o sono lievi rispetto al vissuto soggettivo. Tali preoccupazioni sono invasive e indesiderate e occupano tempo nella vita quotidiana della persona, che in risposta tende a mettere in atto comportamenti ripetitivi come  ad esempio controllarsi frequentemente allo specchio, occupare molto tempo nella cura del proprio aspetto o fare eccessivo esercizio fisico. Tali attività, pur lenendo inizialmente le preoccupazioni, finiscono per aumentare nel soggetto i vissuti di ansia e di inadeguatezza.

DISTURBO DA ACCUMULO

Il Disturbo da accumulo è caratterizzato dalla tendenza della persona ad accumulare costantemente oggetti, e dalla persistente difficoltà a gettarli  via,  anche se questi non hanno un’utilità e un valore reale o sono vecchi e inutilizzabili. L’accumulo di oggetti può provocare un ingombro degli spazi tale da rendere difficile la vita quotidiana, e questo può provocare disagio  significativo alla persona o a chi gli è intorno. La persona che accumula oggetti in modo intenzionale prova una profonda preoccupazione al pensiero di separarsene.

TRICOTILLOMANIA

In questo disturbo la persona si strappa costantemente capelli e peli in varie parti del corpo. Gli individui possono nascondere le conseguenze di questa attività che occupa buona parte del loro tempo. La persona pur tentando di controllare tale comportamento, ne trae in qualche modo piacere e senso di sollievo, provando però allo stesso tempo un significativo disagio, ansia e senso di colpa.

DISTURBO DA ESCORIAZIONE

In questo disturbo la persona mette in atto un continuo stuzzicamento della propria pelle provocandosi lesioni ed escoriazioni. Pur tentando di interrompere o controllare tale comportamento, il soggetto finisce per impiegare molto del suo tempo in questa attività, coinvolgendo varie parti del corpo e provando un intenso disagio, ansia e vergogna.

Il Centro Clinico Mandorlo Blu offre percorsi terapeutici personalizzati per chi soffre di Disturbi Ossessivo Compulsivi, fornendo una serie di interventi integrati come la consulenza, la psicoterapia, il supporto farmacologico.