Gli adolescenti alla scoperta della sessualità

Ed eccoci alle porte dell’adolescenza, ragazzi e ragazze fanno i conti con un corpo in trasformazione  in parte estraneo, che  si  accende di emozioni intense, turbamenti e timori.  Con la scoperta della sessualità si va alla ricerca di se stessi per  esplorare  la propria identità, aprendosi ad un universo di esperienze nelle relazioni.  Sbocciano infatti i primi amori,  con un altro  che appare ancora  misterioso, sperimentando un’intimità prima sconosciuta.   Cosi gli adolescenti si  confrontano  con l’emergere del proprio desiderio, in un cammino che si annoda alla domanda “chi sono io?”

A volte  accanto  alla curiosità  si possono  provare anche dei sensi  di colpa, percependo  tale esperienza come  una trasgressione  che allontana dal cerchio familiare  oppure  come  un  passaggio obbligato per sentirsi adulti.  Questo scenario cosi articolato apre ad una  profondità delle relazioni in cui prende centralità il confronto con la dipendenza e l’autonomia. Nel momento in cui ci si mostra esponendosi all’altro, si mette in gioco infatti sia la propria  forza che la propria vulnerabilità.  Abbandonandosi nell’incontro fisico dei corpi si allentano delle barriere, desiderando sia  fondersi che  differenziarsi. 

Volendo rintracciare degli aspetti peculiari nel modo di esprimere la sessualità oggi,  va considerato che viviamo in una realtà  in cui sembra possibile realizzare ogni desiderio, alimentando un senso di vuoto ed una  difficoltà  a dare senso alle esperienze. Nel trionfo di stili di vita individualisti ed edonisti, non sempre  per i ragazzi è semplice  viversi la sessualità, che può diventare  una via di fuga dalla solitudine o dalle frustrazioni, piuttosto che un modo  per entrare veramente  in relazione.  C’è da dire inoltre che oggi è possibile reperire  facilmente informazioni  sul sesso  tramite la rete, mezzo usato abitualmente dagli adolescenti. La ricerca di materiale pornografico, se da un lato costituisce una possibilità di familiarizzare con la sessualità, dall’altra può anche favorire forme di dipendenza.  Attraverso questi stimoli, si rischia a volte  di maturare un’idea di sessualità  sganciata dalla dimensione affettiva e relazionale.   Inoltre oggi vi è una maggiore fluidità nelle dicotomie di genere e si possono vivere  diversamente gli aspetti maschili e femminili della propria identità. 

La  sessualità diventa così  un terreno nel quale gli adolescenti si  sperimentano, portando avanti il processo di  individuazione dalla famiglia, anche se a volte incontrano degli  ostacoli o mostrano comportamenti preoccupanti.  In questo percorso  non si teme solo l’incontro con l’altro  ma anche il confronto con sé stessi, con un’ identità ancora incerta e mutevole che proprio attraverso la relazione prende forma. Anche se  il cammino  non sempre  è facile,  i ragazzi si affacciano alla possibilità di una maggiore consapevolezza di sé e del proprio modo di relazionarsi.  Cosi nel vibrare di sensazioni ed emozioni si espande la conoscenza  di qualcosa di ignoto, ci si apre alla diversità ed alla possibilità di ampliare i propri orizzonti.  Un’esperienza ricca e irripetibile,  con batticuori e paure per la fatica di comprendersi nelle varie sfumature della propria personalità, un viaggio verso il futuro con una mente e un corpo nuovi carichi di curiosità e aspettative.

Dott.ssa Margherita Rosa

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Print

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Batman e l’ombra

Batman, l’oscuro pipistrello che nella notte sconfigge il male nascondendosi  nell’ombra, ha affascinato intere generazioni. Questo personaggio immaginario rappresentato sia in fumetto che in diversi

Leggi il resto »